La famiglia Roscioli è originaria di un piccolo paesino di 11 abitanti situato nella Marche da dove lo zio “d’America” parte per cercare fortuna oltreoceano. Lì impara l’arte del pane statunitense che decide di riportare in Italia, dove apre un piccolo forno in via Venezia.
“Ha iniziato vendendo solo e soltanto rosette e American Bread, il pane dei tramezzini per intenderci” ci spiega Andrea Roscioli del forno di via Buonarroti.
“Mio padre e mio zio, continua, sono andati in apprendistato da lui e all’inizio degli anni Sessanta hanno aperto l’antico forno Roscioli a Campo de’ Fiori. Poi nel 1974 mio padre ha deciso di distaccarsi e di aprire all’Esquilino. Oggi ci sono otto punti vendita Roscioli a Roma, nessuno è un franchising perché sono tutti gestiti da noi di famiglia.

Da quanto tempo lavori qui?
Sono cresciuto dentro al forno, dall’età di 6 anni faccio pizzette dietro al laboratorio.

Cosa significa essere fornai oggi?
Riversare un amore incondizionato nella creazione di prodotti semplici e gustosi. La pizza bianca è tuttora il nostro cavallo di battaglia, ma realizziamo anche diversi tipi di pane, e prodotti stagionali come colombe, panettoni, bignè, castagnole. Quello in cui vivono i fornai è un ambiente dove dominano i colori grigi e cupi dei forni o neutri di ingredienti spenti come farina e acqua. Uno spazio in cui non è piacevole trascorrere 12 ore al giorno ma la soddisfazione sta poi nello sfornare un prodotto colorato e profumato che fa sorridere i nostri clienti.

Il vostro lavoro si svolge di notte
Una volta si raccontava la storia dei fornai che lavoravano e vivevano di notte e dormivano di giorno. Adesso i macchinari ci consentono di alleggerire la produzione. La notte dei laboratori è affidata a ragazzi formati in azienda che hanno imparato come trattare gli ingredienti alla nostra maniera e sono in grado di realizzare il prodotto. Siamo gelosi delle nostre procedure di lavorazione quindi formiamo solo persone del circuito Roscioli. Abbiamo esperienza con le scuole per aver dedicato loro delle giornate di visite nei laboratori ma non ci occupiamo di formazione professionale.

Cosa ne pensi della trasformazione del rione Esquilino?
Il rione è cambiato molto e penso che sia stato un vero peccato chiudere il mercato di Piazza Vittorio e sacrificarlo nell’attuale struttura di via Turati. Prima era un piacere passeggiare per i banchi, scoprire quello che avevano da offrire. Bisognava intervenire dal punto di vista dell’igiene e degli spazi ma il mercato in piazza dava tutto un altro respiro al rione. Ora manca il piacere di farsi una passeggiata a piazza Vittorio senza incorrere in situazioni di degrado, c’è una deregulation totale di alcune attività commerciali a discapito di altre. Non avevamo bisogno di grandi progetti, soltanto di decoro e pulizia e della volontà di mantenere l’identità originaria del rione.

Info

FORNO PIETRO ROSCIOLI
Via Buonarroti, 44-48 – 00185 Roma
Tel. +39 06 446 7146
Email: panificioroscioli@gmail.com
Giorni e orari di apertura: dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20.

Mappa

Forno Pietro Roscioli

Via Buonarroti, 44-48 – 00185 Roma

Pin It on Pinterest