Dal 2000, al numero 32/a di via Ferruccio, c’è la falegnameria Caviglia gestita da Giacomo, cresciuto all’Esquilino dove il padre aveva aperto un negozio di carta subito dopo la seconda guerra mondiale.

Come sei diventato artigiano?
La passione per la lavorazione del legno deriva da mio suocero che proviene da una famiglia di falegnami. Avevo un locale a via Ferruccio e gli ho proposto di aprire l’attività: l’idea gli è piaciuta e siamo partiti. Il primo anno facevo il commesso a via del Tritone e alle 15:30 lasciavo giacca e cravatta per indossare gli abiti da falegname.

Come è cambiato il tuo lavoro con l’arrivo di Ikea?
In realtà non è cambiato poi tanto perché quando uno ha bisogno di elementi su misura non può ricorrere ad Ikea. È la stessa cosa che accade per la sartoria. Di abiti belli in commercio ormai ce ne sono tanti ma la perfezione si cerca solo dal sarto professionista.

Cos’altro fa la differenza?
Precisione e puntualità, il rispetto dei tempi. Io mi occupo di ogni aspetto che riguarda il mio settore: dalla riparazione della sedia all’arredamento su misura.

Quali sono gli strumenti del falegname?
Quelli classici sono la sega circolare, la pialla, il filo e lo spessore. Oggi ci sono ditte specializzate che hanno inventato macchinari portatili molto utili per piccole attività come la mia come seghe a immersione, bordatrici portatili, seghetti alternativi che mi permettono di lavorare sia al negozio che a casa del cliente.

Quali sono le richieste più comuni dei clienti?
Tutto ciò che è su misura quindi non c’è una cosa che va più delle altre. Armadi, porte, librerie, letti: quando uno ha un’esigenza particolare viene da me e provvedo a ottimizzare spazi e trovare le soluzioni più idonee.

Quanto impieghi a consegnare un lavoro?
Dopo il preventivo, che è sempre gratuito, dal momento in cui il progetto viene commissionato mi prendo circa un mese lavorativo. Se c’è bisogno di laccatura o lucidatura del legno vanno aggiunti una quindicina di giorni.

Quante ore al giorno ti impegna questo mestiere?
Infinite. In teoria dalle 8 di mattina alle 20 ma un artigiano è sempre operativo. Ho clienti che mi chiamano a qualsiasi ora del giorno e della notte. Del resto il mio lavoro dipende dal passaparola quindi il rapporto con la clientela è fondamentale. Ci sono persone che vedono quello che ho realizzato a casa di amici e chiedono il mio contatto, è una cosa che dà soddisfazione. Ormai molti clienti sono diventati amici. Da qualcuno ho iniziato facendo mensole e sono finito ad arredare tutta casa.

Quali tipologie di legni ti piace lavorare?
Ormai i legni in essenza non si lavorano più. Oggi come oggi sono tutti listellati con coperture di rovere e ciliegio. Negli anni Settanta andava molto il mogano.

Com’è lavorare all’Esquilino?
Io ci sono cresciuto perché stavo spesso al negozio di papà tra via Machiavelli e via Ferruccio e ho imparato ad andare in bicicletta in un cortile di un palazzo di zona e sotto i portici. Il rione è cambiato, dalla parte opposta di Piazza Vittorio è un caos. Le licenze delle attività commerciali sono state date senza criterio, i cinesi hanno portato il loro mondo nella nostra città e a volte escludono noi italiani, non ti considerano neanche quando entri nei loro negozi. Hanno un modo opposto di interpretare la vita e mi piacerebbe che fossero più integrati.

So che la scorsa estate ha avuto problemi con l’Ama di fronte al negozio
C’era una batteria di cassonetti che, come di norma, non venivano svuotati giornalmente ed emanavano odori nauseabondi. Fortunatamente è intervenuta l’associazione Botteghe Romane che li ha fatti spostare davanti al condominio, come da norma, togliendoli di fronte a un’attività commerciale. C’è da sottolineare che il problema è di tutti noi romani che spesso non abbiamo rispetto per il nostro decoro cittadino. Ho visto tante volte buttare i rifiuti fuori dai cassonetti. Bisogna cambiare atteggiamento e rispettare di più la nostra città.

Info

FALEGNAMERIA CAVIGLIA
Via Ferruccio, 32/a – 00185 Roma
Aperto 8:30-13.00 e 15.00-19:30
Tel. +39 339 788 8627
Email: jax1503@hotmail.com

Mappa

Falegnameria Caviglia

Via Ferruccio, 32/a – 00185 Roma

Pin It on Pinterest