Quando si parla di piatti tipici della tradizione romanesca non si può non parlare delle ricette che vedono protagonista il Baccalà. Che sia in umido o fritto, questo pesce in tempi remoti era tipico delle tavole natalizie. Ad oggi costituisce una pietanza da gustare tutto l’anno e che ritroviamo in tutti i locali che offrono un menu tipicamente romanesco.

Questa ricetta prevede il Baccalà precedentemente lasciato in ammollo per circa 2 giorni. Dovrete immergerlo in acqua fredda e questa dovrà essere cambiata almeno ogni 5 ore. Alla fine di questo procedimento scolare il baccalà e asciugarlo per bene. Nel caso in cui il tempo e la pazienza non sia dalla vostra parte, ad oggi in commercio troverete filetti di baccalà già dissalati e pronti per essere cucinati.

Difficoltà: Facile

Cottura: 19 minuti

Preparazione: 20 minuti

500 grammi Baccalà ammollato

Olio Extra Vergine di Oliva quanto basta

270 grammi Acqua gassata (fredda)

300 grammi Farina 00

Sale fino quanta basta

  1. Incominciate preparando la pastella. In un recipiente versare la farina setacciata e poi pian piano l’acqua gassata.

2. Mescolate bene con una frusta in modo che non si formino grumi fino ad ottenere una pastella fluida.

3. Copritela con una pellicola e lasciatela riposare in frigo per un’oretta.

4. Trascorso il tempo, prendete il baccalà. Spellatelo sollevando la pelle con le dita, partendo dalla coda e tirando verso la testa. Elimina poi eventuali spine che solitamente si concentrano nella zona centrale della baffa.

5. Dopodiché, disponetelo per lungo e tagliatelo a pezzi in modo da ottenere 6 filetti circa.

6. Immergeteli nella pastella.

7. Riscaldate l’olio extravergine di oliva: la temperatura in cui dovranno friggere i filetti è di 180°/190°.

8. Raggiunta la temperatura, immergete poco alla volta i filetti e dopo 7/8 minuti, appena saranno dorati, scolateli e riponeteli su carta assorbente.

9. Salate immediatamente i filetti di baccalà e serviteli con accanto qualche fetta di limone.

0 commenti

Invia un commento

wvtag('wordpress', true);