Sul Corriere di Sera di oggi, potete leggere l’articolo che denuncia il calo di vendite del nostro socio Annibale e di tutti i commercianti del centro, a seguito della decisione dell’amministrazione romana di attivare i varchi della ztl A1, compresa via Ripetta.

L’Associazione Botteghe Romane aveva scritto una lettera all’Assessore alle Attività Produttive Carlo Cafarotti rendendosi disponibile ad un confronto che possa trovare nuove soluzioni per non uccidere i commercianti romani.
Ecco il testo:

Alla C.A. Dott. Carlo Cafarotti
Assessorato allo Sviluppo Ec., Turismo e Lavoro
protocollo.attivitaproduttive@pec.comune.roma.it

OggettoRichiesta rimodulazione ZTL A1 via Ripetta

Egregio Assessore Cafarotti,

in qualità di Presidente dell’Associazione Botteghe Romane, e in rappresentanza dei nostri soci, sono qui a scriverLe per portare alla Sua attenzione le difficoltà economiche in cui versano le botteghe commerciali della zona ZTL A1 di Roma a seguito dell’attivazione dei varchi elettronici.
L’attivazione della ZTL A1 prevede, infatti, l’inaccessibilità a tutte le autovetture e ciclomotori nella zona del tridente nei giorni da lunedì al venerdì per l’intera giornata commerciale, cioè dalle 6,30 alle 19, mentre il sabato dalle 10 alle 19.

Questo ha portato a una riduzione del 70% degli incassi dei nostri commercianti.

Questi giorni abbiamo visitato i negozi di via Ripetta riscontrando una situazione economica allarmante che ricorda, purtroppo, l’amministrazione Marino e la catastrofica decisione dell’organizzazione della zona a traffico limitato senza pensare alla riduzione del volume d’affari dei negozi e ai conseguenti licenziamenti dei lavoratori; per fortuna venne abolita dopo pochi mesi.

Il Nostro socio Annibale, bottega storica con 140 di attività in Via di Ripetta, ieri ha battuto 12 scontrini contro i 100 che fa abitualmente così dovrà licenziare 3 dei suoi collaboratori che lavorano con lui da 27 anni e cosi i fratelli Valentini storici bronzisti e tante altre attività eccellenti presenti in questa strada.

Via di Ripetta, è una strada che scorre da Piazza del Popolo a Augusto Imperatore dove a destra si innesta con lungotevere. Questo tratto di strada è periferica alla zona A1 e lasciarla libera non comporterebbe alcun danno mantenendo i fini prefissati di una maggiore tutela dell’ambiente ma permetterebbe, di contro, alle attività commerciali di continuare a mantenere i clienti fidelizzati.

L’Associazione Botteghe Romane invita, quindi, Lei e l’Amministrazione tutta, a una maggiore attenzione all’economia romana a mantenere i fini prefissati di una maggiore tutela dell’ambiente ma permetterebbe, di contro, alle attività commerciali di continuare a mantenere i clienti fidelizzati lasciando i varchi di via Ripetta aperti o rimodulando le ore di accessibilità alla ZTL e permettendo l’accesso a via Ripetta, almeno dalle ore 12 alle ore 14 e anticipando lo spegnimento dei varchi alle ore 18 lasciando aperto il sabato a disposizione dei clienti abituali.

Rimaniamo a disposizione per un possibile incontro per il bene dell’economia romana.

Roma, 24 maggio 2019

ASSOCIAZIONE BOTTEGHE ROMANE

IL PRESIDENTE

ENRICO CORCOS

Pin It on Pinterest