L’attività della famiglia Cecchini inizia con Virgilio che nel 1926, da un paesino di Norcia, si trasferisce a Roma per fare esperienza in alcune botteghe che già trattano carne di maiale. Dopo un anno entra come dipendente nel negozio di via Merulana, angolo via Machiavelli, per poi diventarne socio e alla fine rilevare l’intero esercizio. Nel giro di tre anni riesce nell’intento di avere una propria attività che poi diventa a conduzione familiare. Oggi la gestione è affidata a Virgilio, che prende proprio il nome del nonno e rappresenta la terza generazione.
“La norcineria ha sempre riscosso successo – ci spiega – perché la carne di maiale fa parte della cultura della tavola dei romani. Il saper fare di mio nonno ha fatto il resto. Nel 1974 l’attività passa a mio padre e il negozio si allarga a forniture militari, facendo parecchio ingrosso. Sotto la mia guida, dal 2003, ho preferito puntare sulla qualità per tornare a fare la differenza sul mercato.

Quali sono i vostri punti di forza?
La norcineria in tutti i suoi aspetti, salumi di nostra produzione come prosciutti, capocolli, salsicce, salami (circa 15 tipi), guanciale, pancetta e capocollo, senza glutine e lattosio. Poi abbiamo preparati pronti a cuocere e nel 2007 abbiamo inserito la gastronomia fredda e calda per avvicinarci di più all’utente finale che oggi cucina sempre meno. Siamo pronti ad offrire un servizio, catering compreso, che rappresenta un pacchetto completo per la clientela.

Siete rimasti tra le poche attività artigianali del rione
Siamo artigiani se per artigiana si intende la persona che interviene sulla costruzione e la produzione di un prodotto. Oggi il termine è troppo abusato.

Da poco è arrivato in azienda anche tuo figlio che si è laureato da poco, la quarta generazione Cecchini…
Sì, ne sono molto orgoglioso anche perché ci sta facendo vedere il commercio in maniera più tecnologica.

Da due anni hai intenzione di fare scuola per gli artigiani
Esatto e il mio desiderio è dettato da due motivazioni. In primo luogo perché, quando mi rivolgo al mercato, non trovo più quella esperienza di cui un negozio artigianale si dovrebbe avvalere. In seconda battuta perché più andiamo avanti e meno riusciamo a far capire al cliente finale che siamo rimasti in pochi ad essere realmente artigiani. Se non ci costruiamo un futuro fatto di esperienza insegnata a qualcuno, nel giro di pochi anni, 10 o 15 al massimo, di imprese artigianali non ci sarà più neanche l’ombra.

Quali sono i prodotti che più vi rappresentano?
Nel settore della norcineria le salsicce la fanno da padrona perché l’insaccato macinato fresco racchiude l’identità della persona che le fa. Il pezzo di carne te lo dona la natura, nella salsiccia interviene la manodopera e si esprime l’identità dell’azienda e del norcino che è dietro al laboratorio. Per essere un piccolo negozio produciamo tanti salami, circa 200 chili a settimana. Non li vendiamo tutti in via Merulana ma in ristoranti, bistrot e punti vendita che credono nei nostri prodotti.

Che tipo di carni utilizzate?
Carni nazionali. Ci serviamo da due allevamenti situati a Reggio Emilia e da uno in Umbria. Privilegiamo la carne di maiale “pesante”, dove il grasso rappresenta una componente fondamentale che ne veicola il gusto.

Avete anche un’ampia offerta gastronomica
Per la gastronomia facciamo una proposta regionale fatta di lasagna, parmigiana, cacio e pepe, amatriciana, ma anche arrosto di maiale in crema di castagne, pollo e peperoni, ricette semplici ma gustose. Il complimento più bello dei clienti è che qui trovano qualcosa che la loro nonna, o mamma, faceva a casa.

Info

NORCINERIA CECCHINI
Via Merulana, 85-87 – 00185 Roma
Tel: +39 06 7045 3457
Email: virgiliosrl@libero.it
Sito: www.norcineriagastronomiacecchini.it
Giorni e Orari di apertura:
dal lunedì al sabato
dalle 7:30 alle 14 – dalle 16:30 alle 20

Mappa

Norcineria Cecchini

Via Merulana, 85-87 – 00185 Roma

Pin It on Pinterest