Olio Extravergine di Oliva della Tuscia DOP

L’Olio Extravergine di Oliva della Tuscia DOP

L’Olio Extravergine di Oliva della Tuscia DOP è prodotto da olive delle varietà Frantoio, Caninese e Leccino; altre
varietà di piante sono ammesse soltanto in una percentuale massima del 10%, affinché mantenga la denominazione.
L’olio ha un colore verde smeraldo con riflessi dorati, odore fruttato ed è caratterizzato da un equilibrato retrogusto di amaro e piccante. L’acidità massima totale espressa in acido oleico è di 0,5 g per 100 g di olio.

Cenni storici sull’Olio Extravergine di Oliva della Tuscia

La denominazione Tuscia, che un tempo si riferiva al territorio dell’Etruria meridionale, oggi comprende solo la Provincia
di Viterbo. La zona presenta altimetrie diverse, grazie alla presenza di rilievi collinari e laghi. I sistemi montuosi che abbracciano i grandi laghi vulcanici contribuiscono a creare un microclima favorevole mentre l’origine vulcanica dei terreni rende il suolo particolarmente fertile.

La diffusione dell’ulivo nell’area risale al VI secolo a.C., a seguito degli scambi tra gli Etruschi, i Fenici ed i Greci. Dipinti rinvenuti in tombe etrusche dimostrano, infatti, che nella zona prosperava la produzione di olio di oliva. Successivamente, anche i Romani dedicarono molta attenzione alla coltivazione di olive, producendo olio nelle “Villae” presenti nel territorio della Tuscia.